Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 09/03/2018 - 10/03/2018
21:00 - 23:00

Luogo
Il Funaro Centro Culturale

Categorie


venerdì 9, sabato 10 ore 21.00
A BERGMAN AFFAIR
uno spettacolo di Wild Donkeys/Compagnia NicolaÏ-Corsini
assistente Sandrine Raynal-Paillet 
con Olivia Corsini, Julie Anne Stanzak, Gaia Saitta, Stephen Szekely, Gérard Hardy, Andrea Romano, Jonathan Foussadier, Sara Valenti 
Adattamento Clément Camar-Mercier
Video Etienne Gaume

Liberamente ispirato al romanzo “Conversazioni private” di Ingmar Bergman, in anteprima al Funaro.

Dal 28 febbraio all’11 marzo Serge Nicolaï sarà in residenza al Funaro con la Compagnia Wild Donkeys: artisti provenienti dalle più interessanti esperienze contemporanee, dal Théâtre du Soleil, al Tanztheater Wuppertal Pina Bausch ovvero Gaia Saitta, Julie Anne Stanzak, Olivia Corsini, Stephen Szekely, Gérard Hardy, Andrea Romano, qui insieme per la creazione di Sèances, che andrà in scena in anteprima il 9 e 10 marzo 2018.

Liberamente ispirato al romanzo “Conversazioni private” di Ingmar Bergman lo spettacolo sarà declinato su differenti linguaggi espressivi: teatro, danza, burattini (il bunraku, il teatro di figura giapponese) e video. Una donna di 40 anni ci racconta, attraverso le conversazioni con il suo sacerdote, con suo marito, con il suo amante e con sua madre, la sua lotta per esprimere il proprio sentire, la sua verità, il suo corpo.

Per informazioni scrivere a info@ilfunaro.org o telefonare allo 0573 977 225.

Cos’è il Funaro? Guarda qui per scoprirlo!
Se vuoi scoprire cosa c’è in programma nel 2018 segui il link https://www.slideshare.net/elisasirianni923

www.ilfunaro.org

Fondato da Antonella Carrara, Mirella Corso, Lisa Cantini e Francesca Giaconi, il Funaro Centro Culturale nasce nel 2009 e nel 2012 gli vengono riconosciuti il Premio Speciale Ubu e il Premio dell'Associazione Nazionale Critici di Teatro Un complesso edilizio di 900 mq che comprende uffici, una sala teatrale, due sale prove, una caffetteria, una biblioteca/centro di documentazione, anche sede del Fondo Andres Neumann, e una residenza per artisti e allievi di Laboratori con diciotto posti letto. Le attività del Funaro sono incentrate sulla programmazione di spettacoli, la formazione per professionisti e non, le residenze teatrali, e progetti di varia natura con uno sguardo attento al panorama internazionale declinandolo sull'identità del territorio. Il tentativo di strutturare un'identità con tali caratteristiche nasce di un'idea di teatro come possibilità concreta di scambio e dialogo con il pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *