Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 17/11/2017
19:00 - 23:00

Luogo
il Funaro Centro Culturale

Categorie No Categorie


Letture e proiezioni su cinema, letteratura e teatro

LEGGIAMO POI SI VEDRA’

A cura di Massimiliano Barbini

Ha inizio un nuovo ciclo de Il Leggiamo poi si vedrà, a cura di Massimiliano Barbini, ogni 3° Venerdì del Mese al Funaro di Pistoia, con letture e proiezioni su cinema, letteratura e teatro attraverso cui dipanare il filo rosso che lega la pagina scritta e il grande schermo. Ogni appuntamento è preceduto da un aperitivo in Caffetteria alle ore 19.

Venerdì 17 Novembre 2017 il romanzo protagonista sarà Il Conformista di Alberto Moravia e la sua trasposizione cinematografica nell’omonimo film diretto da Bernardo Bertolucci.

Ingresso serata €12

Per informazioni scrivere a info@ilfunaro.org o telefonare allo 0573/977225. Per maggiori dettagli consultare il sito http://www.ilfunaro.org/

 

————————–

 

Il progetto si inserisce in un quadro di iniziative dal titolo La biblioteca, l’isola, le sue voci, volte a favorire la lettura fra un pubblico di tutte le età e a far vivere i testi della Biblioteca del Funaro e dell’Archivio Neumann di cui il Centro pistoiese è sede. Non è nuova questa tendenza “vivificatrice” della pagina scritta da parte di Massimiliano Barbini che è l’ideatore e il responsabile del progetto in cui rientra anche l’altro appuntamento con “Il Raccontamerende“, dedicato ai bambini dai 4 agli 8 anni con Letture e animazioni in Caffetteria seguite da una gustosa merenda, e con “Compleanni d’autore“, un ciclo di incontri intorno ad alcuni autori di cui si festeggerà la nascita anche se saranno le loro abilità creative a sorprenderci.

 

Per maggiori dettagli consultare il sito http://www.ilfunaro.org/

Fondato da Antonella Carrara, Mirella Corso, Lisa Cantini e Francesca Giaconi, il Funaro Centro Culturale nasce nel 2009 e nel 2012 gli vengono riconosciuti il Premio Speciale Ubu e il Premio dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro
Un complesso edilizio di 900 mq che comprende uffici, una sala teatrale, due sale prove, una caffetteria, una biblioteca/centro di documentazione, anche sede del Fondo Andres Neumann, e una residenza per artisti e allievi di Laboratori con diciotto posti letto.
Le attività del Funaro sono incentrate sulla programmazione di spettacoli, la formazione per professionisti e non, le residenze teatrali, e progetti di varia natura con uno sguardo attento al panorama internazionale declinandolo sull’identità del territorio. Il tentativo di strutturare un’identità con tali caratteristiche nasce di un’idea di teatro come possibilità concreta di scambio e dialogo con il pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *