Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 05/08/2017
20:00 - 23:30

Luogo
Monachino

Categorie No Categorie


Il festival “L’importanza di essere piccoli”, la cui prima edizione si è svolta nel 2011, nasce dall’associazione culturale “SassiScritti” impegnata nella promozione e ricerca delle arti contemporanee – in particolare teatro, musica e scrittura. Ha sede a Porretta Terme (Bo) nell’Appenino ToscoEmiliano. Nata nel nov. 2006, SassiScritti ha dato vita a una serie di laboratori intensivi residenziali (presso il centro La Prossima) condotti da alcuni artisti, soprattutto provenienti dalla scena del teatro di ricerca. Organizza appuntamenti culturali (dal teatro, al cinema, alla letteratura) e rassegne (come il festival di poesia e musica l’importanza di essere piccoli), guida gruppi di studio e cura piccole mostre e segue un’idea centrale: far incontrare cantautori e poeti nei piccoli borghi dell’Appennino.

Ogni edizione è stata seguita da centinaia di persone, ha fatto incontrare non solo gli artisti tra loro, ma anche persone da tutta Italia, associazioni, pro loco, amministrazioni. Il tutto, in un ascolto profondo e in una sintonia perfetta con i tre elementi al centro di questo festival: la parola poetica, la musica, e la natura.

Tra i gli ospiti musicali passati: Cristina Donà, Perturbazione, Paolo Benvegnù, Bobo Rondelli, Riccardo Sinigallia, Virginiana Miller, Francesco Di Bella, Diodato, Roberto Angelini, Filippo Gatti, Umberto Maria Giardini, Pino Marino, Emidio Clementi, Giangrande,Francesco Guccini, Andrea Appino, Colapesce, Cesare Basile, Peppe Voltarelli.

I poeti passati: Antonella Anedda, Milo De Angelis, Franco Loi, Mario Benedetti, Fabio Pusterla, Chandra Candiani, Ida Travi, Anna Maria Carpi, Mariangela Gualtieri, Elisa Biagini, FabioFranzin, Carlo Bordini, Gian Mario Villalta, Vivian Lamarque, Franco Buffoni, GiulianoScabia, Valentino Zeichen, Stefano Dal Bianco, Emilio Rentocchini, Annalisa Teodorani,Andrea Longega, Guido Catalano, Luigi Socci, Francesca Genti, Manuela Dago, Francesca Matteoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.