Pistoia … la Toscana che cerchi

Pistoia sotterranea
Pistoia ha la sua personale «città sotterranea» comprendente una serie di ipogei che si estendono su ben 1200 metri con accesso dall’Ospedale del Ceppo. La visita si conclude con il sorprendente Teatro Anatomico e il Museo dei ferri chirurgici dell’Ospedale.

Gli organi storici
Pistoia vanta una tradizione organaria di importanza mondiale tanto da diventare la sede della Fondazione della Accademia della Musica per Organo. La stagione concertistica «Vespri d’organo» è l’occasione per scoprirli.

Lo zoo
Il Giardino Zoologico di Pistoia è un parco di sette ettari, conosciuto in tutta Italia, che ospita 600 animali (mammiferi, uccelli, rettili e anfibi), centinaia di specie vegetali esotiche e un laboratorio sulla biodiversità per giocare e imparare «naturalmente».

Percorsi Jacopei
Pistoia si inseriva un tempo nella rete dei pellegrinaggi legati al culto di S. Jacopo e quindi era uno snodo importante per la Via Francigena. I tracciati principali erano tre:
1. Pistoia-Fucecchio attraverso il Montalbano;
2. Pistoia-Lucca attraverso il passo di Serravalle;
3. Pistoia-Bologna per la cosiddetta via Francesca della Sambuca. I novelli pellegrini sono serviti.

La montagna a due passi
Interessante l’offerta dall’Ecomuseo della montagna pistoiese con le sue proposte ludico-didattiche lungo i suoi sei itinerari alla scoperta della natura e del lavoro dell’uomo nel passato.
Ed ancora: osservazione delle stelle presso l’Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese a San Marcello. Per chi vuole provare un piccolo brivido si consiglia di percorrere il Ponte Sospeso di Mammiano. Infine, non solo i ragazzi, ma anche gli adulti hanno la possibilità di mettersi alla prova nel nuovissimo Parco Avventura di Cutigliano.

L’arte del verde
Pistoia ha una fiorente attività vivaistica che le ha valso la denominazione di Capitale europea del verde. Le produzioni tipiche traggono la loro origine nella tradizione delle fattorie rinascimentali toscane. Spicca in particolare l’arte topiaria volta a realizzare piante dalle forme più varie per l’arredo dei giardini.

L’arte ambientale
Da visitare: in località Santomato, l’esclusiva collezione privata della Fattoria di Celle; a Quarrata Villa La Màgia; a Collodi il Parco di Pinocchio; a Pescia la Gipsoteca Libero Andreotti; a Monsummano Terme il Mac,n.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.