La prima e maggiore istituzione museale cittadina, di origine ottocentesca, aperta al pubblico dal 1922, occupa gli ambienti di maggior prestigio del trecentesco Palazzo comunale.
L’attuale allestimento (1982), che valorizza come autonoma entità storica e monumentale l’edificio, espone oltre 300 opere, soprattutto dipinti su tavola e su tela, alcune sculture e oggetti di arte applicata. L’intera storia artistica di Pistoia è rappresentata attraverso significative e prestigiose testimonianze dell’arte pistoiese e fiorentina, fortemente connesse al tessuto storico, religioso, architettonico, urbanistico da cui provengono.
Il percorso, ordinato cronologicamente e per affinità stilistico-tematiche, inizia dalle due sale del primo piano, dove sono esposte le opere più antiche su tavola, proseguendo al secondo piano con le tele dal Seicento all’Ottocento.
Nelle prime due sale si trovano opere come il dossale con la Madonna e Santi del locale Maestro del 1310, il migliore interprete della tendenza pittorica che si sviluppa nel Trecento a Pistoia sulla scia dell’influsso fiorentino ma con una formulazione più espressiva e raffinata nell’uso del colore.
La sezione più consistente conservata al Museo è quella cinquecentesca, dove il tema della ‘Sacra Conversazione’ è ricorrente in più tavole. Fiorisce in questo periodo anche una scuola locale, che si esprime in uno stile ‘eclettico’, frutto dell’elaborazione di spunti dai grandi maestri del primo Cinquecento fiorentino. Appartiene a questo ambito la Madonna della Pergola di Bernardino Detti.
Al piano superiore la pittura fiorentina del Seicento è rappresentata da una serie di opere di soggetto sacro e profano, soprattutto con temi mitologici e cavallereschi, eseguite per le più importanti famiglie pistoiesi.
Uno dei nuclei di maggiore interesse è rappresentato dalla collezione di dipinti antichi e ottocenteschi della famiglia Puccini, provenienti dalla Villa di Scornio, fra cui spicca la serie di grandi tele di gusto romantico, ispirata alle ideologie libertarie risorgimentali del committente, Niccolò Puccini.
Il Museo Civico dispone  di una biblioteca specializzata, di un archivio fotografico, di un archivio storico.

Museo Civico – Piazza Duomo, 1 – Pistoia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *