Allestito nel sottosuolo dell’antico Palazzo dei Vescovi  è un percorso archeologico di particolare interesse in quanto propone l’unica testimonianza visibile delle stratificazioni archeologiche della città, dall’epoca romana fino all’età moderna e contemporanea. L’esposizione attuale è il frutto di una lunga ricerca intrapresa contemporaneamente al restauro dell’edificio, all’indomani dell’acquisto da parte della Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia.

Lo scavo archeologico condotto tra il 1978 e il 1980 dal Prof. Guido Vannini, con metodi all’avanguardia negli anni ’80, ha consentito di indagare approfonditamente e in modo correlato i dati emersi dalle varie campagne e di fornire un quadro esaustivo della storia del centro storico pistoiese, fornendo ampie coordinate per lo studio più generale della storia della città di Pistoia.

I reperti rinvenuti (oltre 45.000 frammenti) formano un vero e proprio “archivio” di informazioni e rappresentano la maggior banca-dati esistente sulla storia antica e altomedievale della città costituendo un punto di riferimento per la comunità scientifica e per il pubblico delle scuole (dalle elementari all’università).

Il percorso risulta ordinato secondo tre criteri fondamentali: cronologico, tipologico, topografico, opportunamente integrati tra loro e supportati da apparati espositivi. In alcuni punti del percorso sono stati lasciati “in loco” testimoni stratigrafici (porzioni di terreno non scavate) conservati per documentare la metodologia applicata allo scavo. Una serie di vani, ospitano entro vetrine “a tema”, una selezione dei reperti: frammenti di ceramica a vernice nera e ceramica a pasta grigia, frammenti di terra sigillata, testimonianze di vetri romani e numerose tipologie ceramiche di età medievale.

 

MUSEI DELL’ANTICO PALAZZO DEI VESCOVI
PIAZZA DUOMO – PISTOIA
tel. 0573 369275
anticopalazzodeivescovi@operalaboratori.com
Musei dell’Antico palazzo dei vescovi – Home | Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.