Palazzo Fabroni è la sede delle attività espositive permanenti e temporanee del Comune di Pistoia sull’arte contemporanea. L’edificio settecentesco ha ospitato a partire dagli anni ’90 un progetto coerente di mostre e la collezione permanente di arte contemporanea, costituita da fondi originari del Museo Civico, da acquisizioni e da donazioni di artisti pistoiesi e di artisti italiani di cui nel corso degli anni si sono svolte esposizioni personali e collettive.

La visita alla collezione di Palazzo Fabroni consente un itinerario nei principali fenomeni dell’arte contemporanea italiana a partire dal secondo dopoguerra.

Il primo nucleo è costituito da opere di artisti legati alla città per nascita e per adozione, attivi anche a livello nazionale, che hanno percorso la strada dell’Astrazione e dell’Informale: Agenore Fabbri, Gualtiero Nativi, Mario Nigro.

Compongono il secondo nucleo le “esperienze” dell’artista pistoiese Fernando Melani dal 1945 al 1985: opere di dimensioni maggiori e particolari ‘progetti’ che non hanno trovato spazio nella casa-studio di Corso Gramsci (da considerarsi pertanto come un naturale compendio alla visita di Palazzo Fabroni) e dove si riflette l’intera esperienza artistica dell’autore e il suo itinerario di ricerca attraverso i principali movimenti dell’arte della seconda metà del Novecento, dall’Arte Povera, all’Arte Concettuale e alla Minimal Art.

Il terzo nucleo, infine, testimonia i nuovi linguaggi dell’arte contemporanea perché è formato dalle opere donate da molti degli artisti che dai primi anni Novanta hanno esposto nelle sale del palazzo settecentesco, in mostre monografiche e collettive, interagendo in modi sempre diversi con le storiche architetture. I nuovi linguaggi dell’arte contemporanea – dall’Arte Povera al Concettuale, dalla Minimal Art alla Poesia visiva – vi si trovano testimoniati con opere di tutto rilievo di Barni, Bassiri, Buscioni, Castellani, Chiari, Esposito, Fabro, Garutti, Kounellis, Lombardi, Messina, Nunzio, Parmiggiani, Pirri, Ranaldi, Ruffi, Spoerri, Tirel.

Palazzo Fabroni – Via Sant’Andrea 18 – Pistoia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *